Santa Croce di Magliano, venerdì 23 novembre 2018

     

    Imposta come pagina iniziale  Aggiungi ai preferiti  Segnala ad un amico  Stampa  Translate in English

sarchione << 16/30 novembre << 2018 << home

 

 

 

riceviamo e pubblichiamo


Sale in cattedra, a livello europeo, la tradizione fumettistica molisana, grazie ad Antonio Sarchione, termolese doc, insegnante presso l’Omnicomprensivo “Raffaele Capriglione” di Santa croce di Magliano (di Luigi Pizzuto)


 

 

Continua anche all’estero la tradizione fumettistica della cittadina adriatica grazie all’artista Antonio Sarchione, termolese doc. Per conto dell’editrice francofona Delcourt è stato pubblicato un nuovo fumetto dal titolo “Les trois Julia” a firma di Sarchione, Blengino e Georges. Si tratta del primo volume di una accattivante collana incentrata sulla storia dell’impero romano ai tempi di Caracalla. “Les reines de sang” è il titolo della prestigiosa collana della Delcourt che oggi esce con “La princesse de la poussière”, la principessa della polvere. Sulla copertina cartonata colpiscono i volti femminili protagonisti dei racconti.

L’intreccio degli eventi con storie femminili si anima progressivamente per generare non poca curiosità nel lettore. L’atmosfera passionale e violenta - tipica dell’epoca - invece - viene animata brillantemente dai toni cromatici dell’autore. Abilissimo - in questo caso - nel dare forma al gioco delle didascalìe e delle azioni. A quanto pare il taglio delle tavole risulta alquanto originale e rende il fumetto nel suo insieme bello e appassionante. Questa nuova edizione è stata stampata a Tournai, in Belgio.

Antonio Sarchione è un autentico professionista. E’ bravo a modellare gli spaccati d’insieme e a mettere in linea il contenuto delle storie con i tratti del disegno. Si è diplomato all’Accademia delle Belle Arti di Urbino dove ha frequentato il corso di pittura. La passione per la tecnica dell’acquerello e per l’arte sequenziale del fumetto lo porta a prediligere la sintassi di una letteratura classica dal taglio fantasioso e piacevolissimo. Sapere classico, dunque, a braccetto con una rappresentazione segnica a forte impatto espressivo, destinata a colpire l’osservatore. E a tendere la mano a prospettive future radicate in un sapere sempre attuale, che mette al centro tipi e temi umani.

Questa evidente capacità gli consente di entrare nello staff del fumetto Hammer della Star Comics, realizzando il numero 10 di Superbo Avvenire e il primo numero di Samuel Sand. La sua produzione narrativa evidentemente per questo piace al lettore, perché ricca di impasti evocativi radicati nell’ iconografia classica. In questa nuova serie la tecnica dell’intreccio si snoda tra storie avventurose, misteri e fatti possibili. Il linguaggio dell’autore, pertanto, è creativo, piacevole e contemporaneo. Aperto puntualmente a nuove stagioni comunicative.

Nel 1996 illustra il libro “Termoli, i dintorni, le Tremiti”, pubblicato dall’Editrice Leone. A tutto campo - sfogliando le tavole - prevalgono scene ricche di elementi particolari generati da un bing bang dal quale nascono le forme più evolute della società umana. Sempre per conto dell’editrice francese Delcourt, ha disegnato una serie fantapoliziesca, l’albo western Gold Rush nella collana Le Casse e Le Temple d’Artemis. Ha lavorato su Dragonero, prodotto da Bonelli Editore. Da collocare sicuramente accanto ai grandi nomi della tradizione bonelliana, Tex e Dylan Dog. Si può dire che con Antonio Sarchione continua la tradizione fumettistica nella città adriatica che ha dato i natali ad uno dei più grandi illustratori del Novecento, Jacovitti.

“Je dèdie cet album à la memoire de Vittorio, mon père” si legge nella scheda di presentazione. Attualmente Antonio Sarchione con passione si dedica all’insegnamento a Santa Croce di Magliano. Trasmettendo ai ragazzi non poche sensibilità espressive di cui oggi la scuola ne ha tantissimo bisogno.

Luigi Pizzuto

 


 


 

 

 



© Copyright www.santacroceonline.com - Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale.   

disclaimer - privacy