Santa Croce di Magliano, lunedì 03 settembre 2018

     

    Imposta come pagina iniziale  Aggiungi ai preferiti  Segnala ad un amico  Stampa  Translate in English

bonefro << 1/15 settembre << 2018 << home

 

 

 

evento


La fotografia mondiale trova casa a Bonefro, in Molise, con un grande workshop


 

 

 

Il paese del famoso reporter Tony Vaccaro ha ospitato per tre giorni fotografi e giornalisti internazionali. Una tre giorni di scatti sul Molise attivo che crea e che lavora.

Promossa dal Comune di Bonefro in collaborazione con “I Viaggi dell’Origano” la prima edizione del concorso fotografico “Tony Vaccaro, reporter di guerra”: il Molise resiste. Nel pittoresco convento di Santa Maria delle Grazie, dal 31 agosto al 2 settembre 2018, come da programma una serie di workshop fotografici, tenuti da fotoreporter, giornalisti e videomaker con esperienza nelle maggiori testate nazionali e internazionali.

Per la sua dimensione intima, per l’ospitalità della sua piccola comunità e per la sorprendente concentrazione di strutture dedicate alla cultura e alla fotografia (il museo “Tony Vaccaro” di palazzo Miozzi, l’archivio “Tina Modotti” e il museo etnografico del Convento), Bonefro rappresenta il luogo ideale per condividere esperienze con fotografi e videomaker di fama internazionale in un ambiente informale.

Un piccolo borgo settecentesco, un convento divenuto ostello e centro culturale, il ritorno alla casa paterna di uno dei più importanti fotoreporter di guerra del ‘900, un programma fitto di esperienze pratiche guidate, una giuria internazionale ed un prestigioso e ricco premio sono gli ingredienti che rendono unico questo concorso fotografico.

In queste giornate Tony Vaccaro ha condiviso con i partecipanti ai workshop la sua esperienza fotografica al seguito della 83ma divisione fanteria dell’esercito americano in Normandia ed Europa centrale tra il 1943 e 1945 e le foto della liberazione, dell’Europa e dell’Italia postbelliche. Nonché il dietro le quinte dei suoi famosi ritratti: da Picasso a Kennedy, da Sofia Loren a Leonard Bernestein, da Anna Magnani a Sugar Ray Robinson, da Leonard Cohen a Peter Sellers e la fotografia di moda.

Pier Paolo Cito (finalista premio Pulitzer nel 2007, docente di fotografia giornalistica e fotografia di guerra, reporter internazionale), Paolo Santalucia (video-giornalista dell’Associated Press, che ha coperto lo tsunami in Tailandia, il processo d’indipendenza catalana e inviato in Europa, Nord Africa e Medio Oriente), Massimo di Nonno (fotografo videomaker attento ai temi sociali, produce per Rai News e altri quotidiani e magazine nazionali e internazionali) hanno guidato le sessioni formative, i dibattiti, le letture portfolio, le proiezioni; hanno guidato inoltre i partecipanti, attraverso una mappatura del territorio, alla ricerca dello scatto che meglio rappresenti il Molise.

Sono stati sottolineati temi come l’abbandono di intere zone rurali, il recupero e la valorizzazione di ambienti ed attività abbandonate o in declino, i tratti di un Molise bello che vuole difendere il suo patrimonio, la neo-ruralità e neo-imprenditorialità, in tutte le loro vitali manifestazioni, la riscoperta del valore economico-sociale delle tradizioni enogastronomiche, culturali e artistiche; l’arte di cimentarsi coraggiosamente nel recupero di coltivazioni antiche, di specializzarsi e differenziarsi nei settori più disparati.

Con l’aiuto dei formatori, i partecipanti hanno mappato e hanno fotografato con arte l’arte del saper fare molisano. Innovare con le tradizioni. Non è una contraddizione in termini ma la visione di tre frizzanti giovani, orgogliosamente molisani, pieni di entusiasmo e idee, accomunati da un profondo legame con la loro terra, che decidono di non conformarsi al “già visto” ma di rimboccarsi le maniche e progettare nuove iniziative. Di resistere. È così che Graziano Cicoria, Michele Vaccaro, Antonella Montagano fondano nel 2018 I viaggi dell’origano, innovativo provider di marketing territoriale esperienziale, la cui missione risiede nello sviluppare nuovi strumenti per attrarre i flussi turistici sul territorio.

I viaggi dell’origano, appoggiata e sensibilmente supportata dell’amministrazione del Comune di Bonefro, dal sindaco Nicola Giovanni Montagano e dall’assessore alla cultura Carmen Lalli, hanno organizzato dunque questo lungo weekend di fine estate interamente dedicato all’affascinante mondo della fotografia.

 

 


 


 

 

 



© Copyright www.santacroceonline.com - Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale.   

disclaimer - privacy